La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Il carcere tarantino cade a pezzi. Ed è proprio il caso di dire che fa acqua da tutte le parti. Già perchè proprio le infiltrazioni di acqua dalle docce e dai bagni hanno minato la resistenza dello scatolone di cemento inaugurato alla periferia della città nel 1987. Era l’epoca delle carceri d’oro, ma quello di largo Magli si sta rivelando un penitenziario di carta pesta. Già nel 2002 le infiltrazioni di acqua avevano eroso i muri di

Leggi l'articolo e dacci un parere...