La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Tre testimoni eccellenti per una rilettura del caso Smal. E’ la carta giocata dalla pubblica accusa al primo round del procedimento giunto stamani all’attenzione della Corte di Appello. Alla sbarra undici persone per le vicende che nel ‘98 portarono alla stipula della società mista Smal tra l’Amiu e la Ecologica Lombardi. Tra i compiti della Smal c’era anche la gestione dell’inceneritore comunale, e fu proprio una denuncia del presidente della Smal, il defunto Marcello Palminteri ad

Leggi l'articolo e dacci un parere...