La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - E’ stata scovata sotto le unghie della vittima la traccia che potrebbe risultare risolutiva per il giallo di Paolo VI.Massimo Orsini, prima di essere giustiziato con quattro colpi di pistola, ha lottato con il suo assassino.Un corpo a corpo feroce nel quale la vittima si è difesa nonostante l’handicap della mano offesa. Con l’altra, però, ha afferrato il suo carnefice, o almeno uno dei killer, dato che non è escluso che ad agire sia stata più di una persona.

Leggi l'articolo e dacci un parere...