La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Una disabile violentata dal padre e da un vicino di casa in cambio di qualche sigaretta e picchiata dal convivente. Una storia allucinante che ha visto come vittima una donna di quarant’ anni, affetta da ritardo mentale. Il convivente è in carcere, gli altri due ai “domiciliari”. Una violenza tra le mura domestiche, inaudita, abominevole. Sono stati i carabinieri a far venire a galla la sordida storia. I provvedimenti restrittivi sono stati emessi dal giudice delle indagini preliminari Patrizia

Leggi l'articolo e dacci un parere...