La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - E’ morto lunedì. Quel colpo di pistola 7.65 alla testa che si era esploso venerdì scorso alla fine se l’è portato via. Si è spento dopo tre giorni d’agonia all’ospedale Santissima Annunziata l’uomo di ot-tantatre anni che rappresenta l’ultimo anello della lunga catena di suicidi in terra di Taranto. Per uccidersi l’uomo ha utilizzato l’arma da fuoco regolarmente detenuta. L’anziano leporanese è morto nello stesso giorno in cui una pattuglia dei carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Taranto

Leggi l'articolo e dacci un parere...