La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

MARTINA - Il carpentiere ventunenne potrebbe essersi ucciso perchè temeva di avere un malattia incurabile . E’ ciò che è emerso dalle indagini svolte dai carabinieri della locale Compagnia, diretti dal tenente Federica Carletti. A riferirlo ai militari dell’Arma sarebbero stati alcuni amici del ragazzo che ieri sera si è tolto la vita con una fucilata al petto. Il giovane abitava da solo in una villetta di contrada Carpari, sulla via per Noci. Sono stati i familiari a fare la tragica

Leggi l'articolo e dacci un parere...