La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Dopo gli arresti adesso è caccia ai complici. Ed a quei funzionari che, invece di controllare, hanno dato il disco verde ai rimborsi non dovuti erogati dall’azienda sanitaria alla clinica D’Amore. Oltre trecento-mila euro, usciti dal forziere pubblico e finiti nelle casse della struttura sanitaria privata per operazioni di chirurgia estetica al seno spacciati per interventi relativi a gravi patologie. Nel mirino ci sono ora quei dirgenti e quei politici che avrebbero avallato quanto concertato dagli autori del presunto

Leggi l'articolo e dacci un parere...