La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

MARUGGIO – Una cantina-stabilimento tappezzata dagli escrementi di topo e caratterizzato da un’assoluta mancanza d’igiene. Cinquemila bottiglie di vino poste immediatamente sotto sequestro. Sigilli a cento silos, pieni di oltre 1.000 ettolitri di nettare degli dei al sapor di roditore. “Gravi condizioni igienico-sanitarie e strutturali” alla base della chiusura disposta dai carabinieri del Nas di uno stabilimento vinicolo di Maruggio, amministrato da un 56enne. E che le condizioni igieniche fossero davvero gravi è dimostrato da quanto è apparso agli occhi dei

Leggi l'articolo e dacci un parere...